Archivio per la categoria ‘Eventi’

Dal 18 al 26 Novembre si è svolta  la settimana del SERR, cioè la Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti, un evento importante, perché ci invita a riciclare , a riutilizzare le cose vecchie che avremmo dovuto buttare come delle cose inutili. Noi ragazzi del IV istituto comprensivo, e precisamente delle classi quinte della scuola primaria,  prime della scuola secondaria, con la partecipazione dei piccoli della scuola dell’infanzia, con dei maglioni VECCHI abbiamo realizzato dei cuscini del tutto NUOVI. Spero che abbiate capito il significato del SERR, perché se noi riutilizziamo qualcosa che non usiamo più, potremo rendere il nostro mondo più piacevole e pulito .

RICORDATE ,QUINDI, CHE RIUTILIZZARE È MEGLIO CHE BUTTARE

Asia Innoccente I A

Annunci

Senza titoloIl tre aprile le classi seconde della Scuola secondaria di 1° grado del 4° Istituto comprensivo “Guglielmo Marconi” hanno avuto la possibilità di incontrare l’agente della Polizia di Stato Luca Mammana componente della polizia postale. Il poliziotto ha informato i ragazzi delle violenze e dei ricatti che si verificano al giorno d’oggi sui social . I ragazzi sono stati informati che su Facebook ci sono persone che falsificano i propri dati e con età e nomi falsi fingono di essere adolescenti, quando invece sono pedofili che hanno trent’anni di più. Ha inoltre informato i ragazzi che ogni volta che qualcuno istalla una qualsiasi applicazione deve per forza accettare delle condizioni, ciò  autorizza la visione dei dati personali degli utenti. Altro tema trattato è stato quello del cyber bullismo, fenomeno oggi molto diffuso. I ragazzi sono stati attenti grazie alla capacità dell’agente Mammana di coinvolgere i ragazzi e di farli riflettere su fatti realmente accaduti e che purtroppo continuano a procurare dolore.  Adesso speriamo che i ragazzi non cadano ancora nelle trappole fatali del web.

                                                                                           Enrico Maci & Andrea Pandolfo,  2ªA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra le iniziative della settimana della legalità, quest’anno è stata proposta una novità, infatti il 25 marzo abbiamo assistito ad un processo simulato svoltosi nella nostra scuola. Gli organizzatori sono riusciti a coinvolgerci e a farci comprendere le varie fasi di un processo, anche facendoci divertire. Abbiamo  capito l’importanza della legge e di un processo che rispetti la legalità. Il caso parlava di un uomo, “Salvo Furbetto”, che aveva messo in vendita su Ebay, ad un elevato prezzo, un lacrimatoio, apparentemente di fattura greca, ritrovato nel sottosuolo di un’abitazione di sua proprietà. Dato che tutti gli oggetti di interesse archeologico ritrovati nel sottosuolo appartengono allo Stato, Salvo Furbetto è accusato di aver  commesso un reato. Successivamente, durante il processo,  grazie alla deposizione di due testi ( interpretate dalle professoresse Ossino e Salvi), si scoprirà che il lacrimatoio era un falso e l’imputato verrà  assolto dalla sua accusa. Questo caso non è da sottovalutare perché ci fa capire che l’illegalità può essere commessa anche da persone insospettabili  e non solo da criminali che si sono macchiati di omicidi  o di reati gravi . Tutti, infatti, ogni giorno  dobbiamo prendere  coscienza  delle nostre azioni, perché l’illegalità  si manifesta  anche nei piccoli reati come appropriarsi di un bene di interesse archeologico. Bisognerebbe ricordare a tutti che l’Italia  vive  anche di turismo proprio perché  offre un patrimonio artistico -culturale  che attira milioni di turisti ogni anno e che la dispersione dei beni culturali è controproducente. Per l’iniziativa ringraziamo la nostra dirigente, la professoressa Maria Cristiano, i magistrati  Andrea Palmieri e Giuseppina Storaci ,  il maresciallo  Cassia , l’avvocato Giuseppe  Cristiano, le professoresse Salvi, Ossino e Amenta, che ha curato la scenografia, e le insegnanti di storia delle classi terze , Barracca, Marino, Risiglione, Romeo .

                                                                                            Enrico Brogna & Carla Barbera, 3ªA

Amici vicini e lontani…

Pubblicato: 12 febbraio 2017 in Cronaca, Cultura, Eventi, Il mio paese

16729238_1338342209519857_5778178072577255224_n

Si è concluso oggi la prima parte del gemellaggio fra il IV IC “G. Marconi” e i tre istituti comprensivi di Scandicci. Dal 16 al 19 saremo a Scandicci con 15 studenti e studentesse della scuola. Una bellissima occasione di confronto incentrata sui temi della cittadinanza e della legalità. Partner la coop. Beppe Montana e le amministrazioni comunali di Scandicci e Lentini. Grazie alle famiglie, ai docenti e alle associazioni del territorio che ci sono state vicine: Apilc, Slow food, Tale’, Simphonya e Italia Nostra

12705335_1081789318508482_8884345363928747717_n        1897795_290799027740299_1430091336_n

Giornata della Memoria

Pubblicato: 12 febbraio 2017 in Eventi

27-gen-2017-giornata-della-memoria 27 Gennaio 2017 – Giornata della Memoria                                     Le classi terze della Scuola Secondaria  incontrano le classi quinte della Scuola Primaria e raccontano loro le testimonianze delle vittime della Shoah.

Made with Padlet

L’integrazione: la vittoria più bella

Pubblicato: 17 gennaio 2017 in Eventi, Sport

Questo slideshow richiede JavaScript.

SPORT E INTEGRAZIONE

Le insegnanti di Educazione fisica della Guglielmo Marconi, la Prof. Formica Ketty e la Prof. Curcio Antonella, ci hanno proposto di partecipare a un progetto dedicato all’integrazione in campo sportivo. L’attività consisteva nel creare una frase sull’ uguaglianza nello sport, da associare ad una foto, successivamente scattata in palestra, con lo scopo di trasmettere un messaggio positivo. Realizzare questo progetto ci ha stimolato a riflettere su certe tematiche che prima d’ ora non avevamo mai attenzionato più di tanto, le quali in realtà sono fondamentali per alimentare una mentalità corretta, che rifiuta il razzismo, la discriminazione, la superbia e altri atteggiamenti scorretti. L’attività sportiva è sicuramente uno strumento di tutela dei valori fondamentali della persona e di adesione a un modello di rapporti fondati sul rispetto delle regoli e dell’ integrazione, offrendo un’occasione ai ragazzi di maturazione e di crescita personale; in tal senso   l’attività sportiva è particolarmente efficace per favorire percorsi di uguaglianza e di inclusione sociale tra ragazzi italiani e stranieri. Per concludere, ci tenevamo a dire che questo progetto ci apre ad una mentalità che mette in atto tutta una serie di “impegni”, affinché l’integrazione possa essere parte di una cultura moderna, che non vede il diverso come altro da sé, bensì come elemento integrante di un impegno sociale più ampio.
Giorgia Vinci e Simone Trovato,  3A

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

4f55dbf84e69146105ba90e0e1dec1b1Incontro con Enrica Arena.

Anche in Sicilia è possibile avviare un’impresa : gli scarti degli agrumi diventano tessuto con ORANGE FIBER .

Il diciannove del dicembre scorso è venuta  a parlare con noi ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado del 4° I.C. “Marconi” di Lentini, Enrica Arena che, insieme ad Adriana Santanocito, ha dato vita ad ORANGE FIBER, una startup che sviluppa un tessuto ricavato dagli scarti degli agrumi. Le due giovani imprenditrici, essendo siciliane e molto legate alla loro terra, hanno utilizzato un agrume locale, quale l’arancia, per creare un tessuto innovativo e soprattutto ecologico. Non pensiate che la creazione di questo tessuto sia stata semplice, perché hanno avuto molte difficoltà  nell’ottenere fondi. Ciò è avvenuto solo dopo aver presentato il loro brevetto a seguito della collaborazione con il Politecnico di Milano che ha, appunto, reso fattibile  l’idea. Successivamente, dopo aver vinto dei  concorsi  ( l’ultimo  al VIDEO Global change award 2015 della H&M Foundation a Stoccolma)  e ottenuti  dei finanziamenti, istituiscono  un impianto pilota a Caltagirone e si affiliano con un’ azienda che produce filamenti in Spagna e con una tessile a Como. Nel 2015 ottengono il primo prototipo,  che viene esposto al padiglione italiano dell’EXPO. Grazie a questi successi riescono a farsi e notare ed un brand di moda utilizzerà il loro tessuto per realizzare capi che  entreranno nel mercato a marzo. Dopo aver dato queste informazioni oggettive sul prodotto , parliamo ora degli stimoli  che ci ha trasmesso Enrica  Arena durante l’incontro  tenutosi nella nostra scuola. Il messaggio è chiaro : non serve lamentarsi perché manca il lavoro, bisogna rimboccarsi le maniche e creare nuovi prodotti valorizzando l’esistente.

                                                                                         Stefano Alessandro & Giuseppe Di Giorgio III A                                                                                           

 

cool-cartoon-10100888

pointingfingerright-animationUna ricerca di Maria Pupillo,UE,politiche ambientali

 

Festa dell’Europa, 9 maggio 2016

Pubblicato: 11 maggio 2016 in Eventi

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come ogni anno il nostro il 4° Istituto Comprensivo Marconi ha celebrato il 9 maggio la Festa dell’Europa. La festa è alla sua terza edizione ed ha coinvolto come sempre l’intero Istituto. La Scuola dell’Infanzia, la Scuola  Primaria e la Scuola Secondaria di primo grado hanno svolto attività laboratoriali con produzioni di lavori artistici quali bandierine, disegni e poster su tema EU e cittadinanza europea. Per imparare a conoscere l’Europa inoltre si è dato largo spazio all’uso delle TIC con giochi interattivi su piattaforme didattiche on line. I ragazzi della Secondaria, hanno inoltre elaborato brevi riflessioni significative sul tema Europa pubblicate su Padlet  (http://padlet.com/prof_puglisi/europa) ,  un muro virtuale ad uso didattico. Le attività si sono concluse con EURO QUIZ in Auditorium su KAHOOT in cui i ragazzi, tramite l’uso di cellulari e Internet, hanno potuto testare le loro conoscenze sull’Europa.

Le attività sono state coordinate dalla Prof.ssa Puglisi Virginia in qualità di responsabile del progetto “Fuori c’è l’Europa”, 9 maggio 2016 Festa dell’Europa, 3^ edizione

Giornata della Memoria 27/01/2016

Pubblicato: 1 febbraio 2016 in Cronaca, Eventi

Come ogni anno, la nostra scuola ha ricordato le vittime della Shoah con una cerimonia che si è svolta nello spazio antistante la scuola, dove è situato il giardino dedicato ai venti bambini uccisi da Mengele. Durante l’evento i ragazzi di terza media hanno letto alcune riflessioni sull’olocausto. Ha concluso l’evento la Sig.ra Marisa Ragaglia con la lettura di una poesia sulla pace. Infine, la cerimonia si è conclusa con il lancio di venti palloncini bianchi, in ricordo dei venti bambini ebrei uccisi nella scuola di Bullenhuser Damm

Questo slideshow richiede JavaScript.