Archivio per la categoria ‘le mie radicI’

Lentini ieri e oggi

Pubblicato: 8 febbraio 2015 in le mie radicI

image

Annunci

Proverbi

Pubblicato: 18 novembre 2014 in le mie radicI

proverbi

La cultura popolare non deve scomparire perché in essa affondano le nostre radici . I proverbi sono come fossili linguistici , frammenti preziosi che le nuove generazioni devono conoscere perché non esiste presente senza passato. È per questo che invitiamo i nostri ragazzi a chiedere ai nonni di tramandargli i proverbi siciliani che a loro volta hanno appreso dai loro genitori. I ragazzi della I A ne hanno raccolti alcuni e con piacere li pubblichiamo ringraziando i nonni per la loro collaborazione.

Aiutati ca Diu t’aiuta.(Sforzati di trovare una soluzione ai tuoi problemi, che Dio ti sosterrà).

A matinata fa a junnata. (Se si inizia a lavorare di buon mattino si potranno fare molte cose).

L’omu gilusu mori curnutu. (L’uomo geloso muore cornuto).

Chiù scuru di menzannotti nun pò fari. (La situazione è così nera che non può peggiorare).

(Giuseppe Di Giorgio)

A megghiu parola è chidda ca nun si dici. ( La miglior parola è quella che non si dice)

Cu mangia fa muddichi. (Chi lavora compie errori)

Unni ta fattu l’estati ora ti fai l’invennu. (Così come hai goduto ora affronta le difficoltà)

Cu accuzza allonga e cu allonga accuzza. (Chi vuol fare le cose in fretta alla fine perde più tempo)

(Federica Militti)